Chiesa della Compagnia di Santa Croce

AMbra

TIPOLOGIA BENE: architettonico

PERIODO: MODERNO
DATAZIONE: XVI-XIX secolo

DEFINIZIONE: chiesa

DESCRIZIONE: La Compagnia di Santa Croce è un’antica istituzione religiosa nata nella seconda metà del XVI secolo per esercitare opere di misericordia nel territorio.
Per quanto concerne la chiesa non si hanno informazioni per stabilire con esattezza l’anno di fondazione dell’edificio religioso. Dall’analisi delle visite pastorali la chiesa viene ricordata nel 1575 ed è definita come oratorio. Nel documento non emergono dati descrittivi delle strutture, ma si nota come la chiesa fosse in buone condizioni e sostituisse le funzioni di quella castellana di Santa Maria in quanto in rovina. Nei capitoli del 1572 conservati presso l’Archivio di Sato di Firenze si parla chiaramente di una chiesa della Compagnia; dunque potremmo ipotizzare la costruzione dell’edificio negli anni settanta del XVI secolo.
La chiesa oggi possiede una pianta a croce latina con orientamento nord-sud. Esternamente presenta una facciata intonacata a capanna con porta d’accesso rettangolare sormontata da un oculo. Alle due estremità della facciata si trovano due lesene con capitelli toscanici in muratura e totalmente intonacati. Internamente le pareti interne sono intonacate e non presentano elementi decorativi, mentre l’arco trionfale e realizzato in laterizi a vista. Nella navata centrale si trova una nicchia contenente la statua della Vergine Maria e del Cristo morto di difficile datazione. Nella zona presbiteriale, leggermente rialzata rispetto all’aula, è ubicato l’altare principale: questo è in muratura e di fattura tardo settecentesca, sormontato da un ampio tabernacolo contenente un busto della Madonna del Conforto di Arezzo. Nella parete posta dietro all’altare si colloca un bel quadro raffigurante “l’invenzione della croce” databile al XVI secolo.

Il Museo Virtuale della Valdambra è un progetto del Comune di Bucine e dell'Associazione la Valle dell'Ambra