Rapale

Castello medievale 

Il castello di Rapale fu per molto tempo sotto la giurisdizione della famiglia degli Ubertini di Arezzo, bruciato nel 1307 dai fiorentini e diventano proprietà di quest’ultimi nel 1404. Nel 1431 il castello fu conquistato dalla città di Siena, ma nel 1433 fu nuovamente espugnato dalla città di Firenze.
Ancora visibile è la porta di accesso al castello databile al XIV secolo al di sopra della quale sono presenti quattro “beccatelli” funzionali all’alloggio di elementi in legno. A sinistra rispetto alla porta si trova una torre a pianta rettangolare che si addossa direttamente alle mura castellane. Nella zona sud del castello è ancora ben visibile un bastione poligonale, mentre nel settore est si trova il moncone di una torre circolare databile tre il XIV e il XV secolo. La chiesa del castello è ubicata nei pressi della porta ed è intitolata a San Miniato, titolo che deriva da una più antica chiesa un tempo collocata all’interno dell’attuale cimitero.

Siti di interesse Collegati

Il Museo Virtuale della Valdambra è un progetto del Comune di Bucine e dell'Associazione la Valle dell'Ambra